Al Festival col Personal

Il suo caldo sorriso a 18 gradi scarsi, i suoi elastici colorati che ti propone come le girandole al semaforo, i suoi “vai con l’ultimo affondo” mentre tu pensi ad un coltello che si tuffa in una teglia di tiramisù, per appunto, un ultimo affondo.

Continua a leggere

21/365 chi semina, raccoglie

Se semini semi di sesamo in giro, raccoglierai semi di sesamo in giro.Se semini in giro boiate, raccoglierai una laurea in università della strada.Se semini cattiveria, spero con tutto il cuore ti ritorni contro, ma addosso proprio, come peli di gatto su una coperta di pile. E se scegli di seminare un seme, sappi che […]

Continua a leggere

16/365 sfatare i miti

I principi non sono azzurri e le zucche non diventano carrozze. I conviventi nonostante vivano nella vostra stessa casa non vi portano la colazione a letto come nei film, ma anche dopo 10anni chiedono dove sono le calze. Le loro calze. E Coi capelli bagnati non si è sexy, ma si rischia solo la cervicale- […]

Continua a leggere

12/365

Io nasco formica, formica balena per la precisione. Per la gestazione lunga, mica per la snellitudine.Quando penso ai grandi cambiamenti avvenuti nel mondo, mi immagino sempre siano nati da una scoreggia. Nel senso di piccola cosa semplice e spontanea. Non inteso come da un qualcosa di silenzioso e letale.Adoro chi pulisce un bosco senza clamore, […]

Continua a leggere

11/365 colgo i segnali

Magari son solo frutto del mio subincaconscio. Ma ci credo.Una vignetta del mio colore preferito, un cartello nuovo della Bibbia con su “Sii positivo. Gesù è con te” (e tu guardi sul sedile convinta ci sia djokovich); una sorpresa ad un ex collega ormai diventato dottore coi guanti talmente tanto tempo è passato. Non ti […]

Continua a leggere