allattamento in rima

Sentimento.

Nutrimento.

Lento.

Abbattimento.

Tormento.

Ecco con cosa fa rima la parola Allattamento. Non con occhiacuore o loveisintheair. Tutti sanno che l’allattamento al seno è il miglior nutrimento per un neonato, ma nessuno ti dice quanto può essere difficile. La prima cosa che un neonato fa dopo averti squartato come un’anguria ad agosto è vagare come una piccola talpa a tentoni verso un capezzolo. Fino ad agguantarlo con le gengive per trasformarsi da talpa a sanguisuga. Colostro is here.

Nel giro di qualche ora se tutto va bene quelle che una volta erano tette sode e integre, diventano bocce con capezzoli tagliati senza piercing appeso, ma con lui, dracula, che senza denti ma con gengive da tritatutto e risucchio da cesso da aereo in altaquota, ti risucchia anche gli alveoli. L’areola del seno ha perso la U, posizionando al centro il capezzolo per colpa di tutti gli UUUUUCHEMALECAZZOO delle neomamme. Sono sicura si chiamasse AUREOLA, poi a furia di tutte le madonne tirate giù, come premio l’han lasciata solo a lei, Maria. Omonima della Maria di JAx, che sicuro sarebbe aiuto più efficace per il dolore.

Pensate sia finita? Ma va. Montata is coming to town. Levatevi dalla testa immagini idilliache di balie floride e sorridenti con in braccio bebè paffuti e angelici. Nelle migliori ipotesi la montata arriva così, come una vampata da menopausa. Quelle che erano delle tette morbide sulle quali riuscivi anche a dormire, sono improvvisamente due palle da bowling incandescenti, dure come il marmo. E se solo provi ad appoggiartici sopra, sgorghi come la fontana di Trevi. E così cominciano le folli notti tra cambi patello, cambi magliette, cambi cervello. I neonati non ciucciano tutti allo stesso modo, alcuni poppate veloci e frequenti, altri lunghi e diradate, altri ad cazzum. Ci sono pediatre che già dall’ospedale propongono aggiunta di latte in polvere o impongono poppate ogni 3 ore di orologio.

Le neomamme non vanno educate, vanno sostenute. Le neomamme magari non informate o semplicemente catapultate in questa nuova dimensione si fidano. Nel mio personale, una pediatra mi ha vivamente consigliato di far ciucciare la figlia ogni 3 ore e non a richiesta, altrimenti lo stomaco non si sarebbe svuotato adeguatamente e IO le avrei causato problemi seri. Ammetto che in quel preciso istante avrei voluto creare problemi anche banali alla sua faccia, tipo una ciocca in meno di capelli o una guancia con più blush naturale ad alta velocità; ma mi sono limitata a ringraziarla del consiglio non richiesto. Ci fosse stata una neomamma magari un po’ inesperta, forse non avrebbe ascoltato il proprio istinto, e avrebbe ascoltato l’antica dottora, e si ritroverebbe ora con una possibile mastite a svegliare un bimbo quando non ha fame. Conosco mamme che lo fanno, svegliano apposta i loro pupi anche se dormono alle h 2.59 dall’ultima poppata o li lasciano piangere senza offrire loro il seno perchè hanno già poppato. Non è nella mia indole dar consigli non richiesti, anche perchè io stessa sono una pessima madre, dato che insegno a mia figlia a fare i rutti. Ma se dentro vi viene un dubbio, ascoltatevi. E informatevi su più fronti. Nello specifico evitate i terrapiattisti perchè trattandosi di tette ROTONDE, sicuramente negheranno che esistono e vi parleranno solo delle colonne d’Ercole a biberon.

Se siete tra le fortunate con allattamento avviato, i vostri coglioni che erano semplici emorroidi prima del parto, saranno comunque fracassati da consigli non richiesti, giudizi inutili e frasi fatte. A due anni la allatti ancora? Guarda che ormai è solo acqua! Ti rovinerà il seno!

Per la cronaca:

sì, a due anni la allatto ancora e tu a 35 non ti fai ancora i cazzi tuoi.

dato che ne ho tanta di acqua, spostati o mi spremo una zizza e ti acceco.

almeno a me lo rovinerà lei e non un marito frustrato che lo tasta come un mouse impazzito. E tuo marito mi pare sia un informatico.

Dito medio alzato, amiche. Non permettete vi facciano alzar il nervoso. Voi alzate il dito medio. O il sopracciglio e il ditino lo alza il poppante, dandovi soddisfazione immensa.

Ma dai, sarà solo un caso! Nono, ha capito che sei una stronza.

Io faccio parte delle fortunate, solo al primo giro ho dovuto ricorrere al potere del cristallo di luna dei paracapezzoli in argento alla Ciccone, con molta meno classe e senza cantare Like a Virgin, ma auspicandomi un massaggio Frozen e una gigantesca American Pie.

Singin’, “This will be the day that I die

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...