Tra una botta che prendo e una botta che dò

Non appena ho sentito questo verso della canzone della Mannoia ho capito che parlava di me, anzi sarò presuntuosa e corale, di Noi. In realtà il testo non comprendeva la seconda parte della frase, ma pure la Fiorella s’è sentita talmente toccata sul vivo che ha avuto un moto di parità sessuale. Se la prendo la posso pure dare. Sbagliato Fiore’, per quanto ne so, noi le prendiamo e basta. E nonostante ci escano lividi assurdi, noi osserviamo il cambiamento cromatico, blu, viola, verde, giallo e una volta sparito, puff! Dimenticato tutto. Pronte a riprenderle.

[Non sto parlando delle botte fisiche, per quelle, carissime, vale sempre e solo una regola, denuncia e allontanamento. Un uomo non é mai giustificato dall’alzare le mani, nemmeno se dopo piange come un vitello e vi compra una louis vuitton.(anche se la femmina in questione è starnazzante, comunque il maschio non é mai autorizzato ad alzare le mani, ricordatelo). E se sapete, non tacete. Peggio del non poter fare qualcosa é sapere e non fare qualcosa.]

Le botte che Fiorella ha rievocato in me sono quelle da esseri romantici e pieni di speranze quali noi siamo.

ILLUSE, per usare una parola soltanto.

Io le botte peggiori le ho prese tutte da maschi. E la prima me la ricordo ancora oggi a distanza di oltre  25 anni. Non si tratta di cuore, ma di pancia: quello stronzo del pediatra infatti esordì con queste parole dirette a mia madre ma dedicate a me “sua figlia é ROBUSTA, le conviene farle fare uno sport completo come il nuoto”. Da quel giorno ogni volta che parlavano di armadi robusti, tavoli robusti, porte robuste io mi sono sempre vista così: come un comodino. Bassa, Larga e Robusta. E quando mia mamma nei negozi andava dritta alla taglia L, io pensavo fosse l’unica taglia esistente. E l’ho pensato finché non sono entrata da Motivi per la prima volta; dove ho capito che L stava per “Lontano da qui, noi al massimo abbiamo la S“. Sono traumi.

Come la botta che prendi quando.. oh guarda c’è il cellulare del Teo sul tavolo, l’avrà dimenticato..Oh guarda non ha il blocco…Oh guarda c’è un messaggio..Oh guarda é della Cami..Oh guarda.. SEI STATO FANTASTICO IERI SERA, A QUANDO IL BIS? E ieri sera tu pensavi fosse andato al poker con gli amici, non a porche con la tua Amica delle superiori. Una di quelle con la A maiuscola, la A di Ammazzati.

Tralasciamo le bottarelle quotidiane da messaggistica istantanea non pervenuta.Sì perchè, a casa mia ISTANTANEA vuol dire VELOCE. Perché se prendo il cous cous con su l’etichetta -istantaneo- e ci impiega 3 ore, io mi sento presa per il culo. E se ti scrivo un messaggio, vedo le VV di VistoVisto con su -online- e ci impieghi 4 giorni, 12 pasti, 8 h in palestra per rispondere con tutt’altro argomento, io mi incazzo come un furetto. E lì una botta te la darei, con un MARTELLO su entrambe le mani, così poi usi il naso per il tuo iPhone.. senza far cadere capperi verdi poi cerca l’applicazione comeevitaredifarincazzareunadonna, che magari ti sarà utile la prossima volta.

Botta frequente ma volontaria è la prova bilancia: che poi..chissà perché la chiamano prova..io salgo sempre due volte, ma mica cambiano le cose: sempre botta rimane. Botta sempre Pesante. Non importa quante tisane al finocchio, malva, eucalipto, rosa canina, drenante, rimodellante, purificante, accecante, acquesante bevi. I chili di adipe sul culo non sono mica i sassolini di un fiume che con lo scorrere dell’acqua vanno sempre più a valle. Restano lì. Aggrappati ai nostri fianchi con la stessa forza del nostro aggrapparci all’idea che la dieta funzioni solo se cominciata di lunedì. Ed é inutile che fate le fighe a dirmi “devi mangiare solo frutta e verdura” e poi a merenda vi scofanate lo yogurt allo strudel. Con pezzi di sfoglia e uvetta.

Sulle botte che vorrei dare…escluse quelle 4 sprangate ben assestate a certe stronze e qualche strizzata di palle a certi arbusti che chiamano maschi, beh ci sono Clive, Hugh e Bradley.

E chiaramente anche il Chris, perché se uno lo scelgono per far u’ THOR,  un motivo ci sarà: non a caso la sua arma é un MARTELLO.

Thor-The-Dark-World-Chris-Hemsworth-hammer

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...