Borly – settimana 33

Nella smorfia napoletana 33 sono gli anni di Cristo, nella mia mente lombarda or ora sono le settimane di Borly. Ed é un carinissimo gigantissimo ananas.

Più vado avanti con frutti e verdure sempre più grossi, più il mio cervello fatica a mettere in relazione dimensione Borly/area di uscita. Ma la mia ferma convinzione che la natura pensi a tutto mi aiuta a non agitarmi troppo troppo. Resta il fatto che al pensiero che lì sotto ci entri al massimo un pisello e ci esca un’anguria, beh, un po’ di perplessité te la lascia.

La scorsa lezione del corso preparto abbiamo parlato del parto e delle sue 4 fasi. La prima fase sembrava dare un barlume di speranza: la latenza (che a me dà l’idea di essere seduta a tavola dopo una mega abbuffata), caratterizzata da contrazioni più lontane e possibilità di (magari) riposare nu poco. E invece no, non siate contente troppo presto; la fase espulsiva è lì, pronta a sorprendervi. Come fase espulsiva mi sono venuti in mente quei film americani sulle missioni spaziali dove per salvarsi sputano in orbita la navicella. Sogni infranti. Perchè 35 cm di circonferenza di testa non vengono sputati fuori da 10 cm di diametro in un nanosecondo. E qui arrivano parole simpatiche come: lacerazione, stiramento muscoli, bruciore. E tutte, marito costretto al corso compreso, hanno accavallato le gambe stile “mi scappa la pipì ma devo tenerla” e non hanno cambiato posizione fino alla fase del secondamento. Dove una pizza placenta esce grazie ad un’altra contrazione, bazzeccole. Il post-partum mica è una passeggiata, quindi non credete che il peggio passi con il travaglio, il peggio magari arriverà coi parenti tuttologi che vi diranno cosa dovete fare e in cosa ovviamente sbagliate. Perchè solitamente quelli che vi dicono BRAVE sono pochi, di solito sono tutti infallibili nel dire MA COSA FAI, MA NON SI FA COSI.

Borly si è mosso giusto quando l’ostetrica ha accennato del parto in acqua, spiegando che il bambino si può tirar fuori subito o lasciare qualche secondo sott’acqua, secondo me lui vuol stare un po’ sotto, cioè, mamma sua quando va in piscina le sue vasche in apnea se le fa sempre: senza rumore, senza voci, senza rotture di palle. Perchè io mica lo sapevo, ma ad 1 minuto e a 5 minuti dalla nascita la creatura viene subito interrogata e valutata secondo il punteggio Apgar. Io lo sto già preparando, cioè, non vorrà mica far brutta figura alla sua prima interrogazione.

Il coinquilino sta cominciando a sentire la pressione del termine avvicinarsi sempre di più, ma espressivo come una lastra di cartongesso, mi ha giusto detto di buttargli giù due appunti nel caso in cui il tutto capiti in momenti in cui la lucidità non sia il suo forte, tipo nel cuore della notte, o dopo cena quando gli prende l’abbiocco. Si diverte quando Borly mi tira i calci perchè dice che sono una stronza e me li merito, io tanto so che Borly lo sta facendo per illuderlo di essere dalla sua parte, e non appena ne avrà modo lo sommergerà di pannolini sporchi e grida perforanti. Siamo già intimamente d’accordo.

Sto anche scaricando le canzoni da portarmi dietro nel travaglio/parto/ospedale per rilassarmi: Pitbull, Gigi d’Agostino e balli di gruppo in testa, se l’imperativo del travaglio é “muoversi” mica posso portarmi Mengoni o la Pausini. Altrimenti Borly mi si deprime e non esce più. Chiaramente il coinquilino dissente da questa mia scelta affermando che non faccio mai qualcosa di normale. Vi prego, diteglielo voi che é meno normale sentire un sottofondo di uccellini dentro 4 mura che una macarena. Secondo me la verità é che c’ha paura che io lo costringa a ballare il Meneaito. Ma figuriamoci se lo ammetterebbe mai.

Ci aggiorniamo la prossima settimana amici, chissà quale frutto o verdurina ci attende.

Sgranchita da parte di Borly.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...