Liebster Award

wp-1462967695626

 

Buon pomeriggio Gente!

Innanzitutto grazie a EllediLibri per avermi nominata in questo Liebster Award, copio e incollo le regole per partecipare attivissimi e luminosissimi 🙂

Regole:
1. Pubblicare il logo del Liebster Award sul proprio blog.
2. Ringraziare il blogger che ti ha nominato e seguirlo
3. Rispondere alle sue 11 domande.
4. Nominare a tua volta altri 11 blogger con meno di 200 follower.
5. Formulare altre nuove 11 domande per i tuoi blogger nominati.
6. Informare i tuoi blogger della nomination

 

Ed ecco qui le 11 domande:

1. Con quale autore, del presente o del passato, usciresti a cena insieme?

Già con questa sono in difficoltà, perchè uscirei con un sacco di gente 😉 Mi sarebbe piaciuto uscire con Oriana Fallaci, su alcuni argomenti non abbiamo le stesse opinioni, ma adoro il suo modo di scrivere asciutto e senza fronzoli, che ti arriva dritto come un pugno nello stomaco e ti resta addosso come la sabbia portata dal vento. Ci uscirei a cena per farmi raccontare la sua vita, le sue battaglie, le sue soddisfazioni.

2. Quale creatura sovrannaturale saresti?

Sirena vale, anche se suona più “leggendario” che sovrannaturale? Acqua, acqua e sempre e solo acqua. Fosse per me, il mondo sarebbe come in “Waterworld”, con Kevin Kostner come vicino di catamarano ovviamente!

 

3. Qual è il tuo genere di musica preferito?

Non ho un genere in particolare, anche se devo ammettere sono very tamarra inside..ed ebbene sì, non nego che non riesco a stare ferma in auto quando ascolto Pitbull, mi muovo abbastanza scoordinatamente, ma con molta molta classe (e sempre con occhialoni scuri per non farmi riconoscere troppo)

 

4. Se potessi scegliere un universo fantasy nel quale vivere, quale sceglieresti?

EllediLibri questa è difficile perchè non seguo troppo il fantasy, mannaggia!

 

5. Una citazione (tratta da un libro o da una canzone) che ami.

“Tratta gli altri come vorresti essere trattato tu” – amo e seguo la citazione come modo di vivere, anche se devo ammettere la mia ignoranza, non so da dove arrivi 🙂 (immagino da qualche precetto filosofico/religioso)

 

6. Preferisci i libri corti o i “mattoni”?

I love mattoni. Sui libri corti parto prevenuta perchè non so mai se fidarmi o meno. Un po’ come quando a scuola ti davano un tema da fare e vedevi gente che scriveva sì e no 2 facciate…inconcepibile per me!

 

7. Un libro e un cd dai quali non ti separeresti mai.

Per il libro è muy facile: Cime Tempestose. Lo rileggerei mille volte, fino a sapere le pagine a memoria, riga per riga. Un amore così vorrei incontrarlo in qualche vita, magari, chi lo sa..l’ho già incontrato in qualche era passata! Cd li regalerei tutti, senza problemi.

 

8. Fai qualche genere di collezione?

Porto via almeno un sasso da ogni spiaggia che visito, prendendomi gli insulti del coinquilino che se li deve portare nella borsa con asciugamani  bagnati, borsa frigo e ciarpame vario!

 

9. Qual è il tuo personaggio storico preferito?

Cleopatra.

 

10. Credi nel paranormale?

Credo ci sia qualcosa che non si può spiegare a parole, come quando pensi a qualcosa e il tuo interlocutore lo trasforma in parole subito dopo, come quando ti trovi in un posto che ti sembra di aver già visitato..o come quando incontri persone che entrano nella tua vita senza far rumore dopo la morte di una persona cara e dopo anni ti chiedi se siano state mandate da lui. A questo credo.

 

11. Quale quadro ti rappresenta di più?

“La zattera della medusa” di Géricault – spesso ho avuto la sensazione di sentirmi naufragata rispetto ad alcuni avvenimenti intorno a me, in balìa di persone ed eventi dai quali non riuscivo a trovare una via di fuga; e questo quadro rappresenta perfettamente il mio stato d’animo in quei momenti: il trovarsi in una situazione pericolosa non per volontà tua e il non sapere dove la corrente ti porterà. Non me ne vogliate, ma devo tirare fuori la punta secchiona che è in me: tra l’altro, questo dipinto rappresenta una storia vera, ovvero i momenti appena successivi al naufragio della Méduse: 150 persone si imbarcarono su una zattera, ma solo 15 sopravvissero. L’artista ascoltò alcuni sopravvissuti e riprodusse persino un modellino del naufragio, sottoponendosi inoltre ad uno studio dettagliato sul corpo umano e su come la luce riflettesse i vari particolari. (scusate, ma io quando mi trovo davanti ad artisti che si applicano così, resto sempre rapita!)

 

 

Ecco ore le mie 11 domande:

  1. Quale autore o autrice proprio non riesci a leggere?
  2. Hai mai preferito una trasposizione cinematografica al libro dalla quale è tratto?
  3. Se potessi cambiare il finale di un romanzo che hai letto, come sarebbe?
  4. Il libro che secondo te tutti dovrebbero leggere.
  5. Hai mai regalato un libro per cercare di far capire alla persona qualcosa di te?
  6. Il peggior difetto nell’animo umano.
  7. Quale principessa/principe Disney vorresti essere?
  8. Il primo insegnamento che vorresti trasmettere a chi ti sta intorno.
  9. Se dovessi dare un titolo (non CavalierediStaCippa o simili, ma tipo romanzo) a te stesso, quale sarebbe?
  10. Il romanzo nel quale ti sarebbe piaciuto vivere.
  11. Un personaggio del presente o del passato che stimi.

 

Et voilà i miei 11 tag 😀

Escursioni nell’anima

Aitanblog

Personalità multiple

Tre Mandorle al Dì

Vix World

blog di Francesco Costanzini

I nostri futuri anteriori

Rossa Malpelo

Bibolottymoments

Staiserenaserenella

Diario di una scrittrice

 

Forza gente, dateci sotto! 😀

 

Annunci

4 risposte a "Liebster Award"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...