WIR – Quello che c’è tra noi

“Come sempre, il contrasto tra il nostro giardino e quello dei Garrett è estremo: come Dorothy nel Mago di Oz, che esce dal bianco e nero e si ritrova in un mondo in technicolor.”

cover

 

Samantha con l’H è bella, coi soldi, prende bei voti a scuola e fa la bagnina. A parte il concetto dei soldi, praticamente il mio autoritratto. Ma io non ho l’H.

Ha come vicini di casa i Garrett, una famiglia immensa dove tanto amore sì, ma pochi preservativi.

Jase Garrett è bello, squattrinato, educato e sa riparare tutto. Un mini Mc Gyver insomma.

Si innamorano, lei ama lui, lui ama lei. Ma la madre di lei è una stronza invaghita di un toy-boy che però poi la molla e lei torna docile come un agnellino.

Non è così malaccio come l’ho descritto questo racconto, forse solo un po’ troppo Moccia e poco mocio ecco.

 

Consigliato:

  • a chi spia i vicini di casa (fighi)
  • a Chelsea Clinton
  • a chi ha un amico tossico

 

Sconsigliato:

  • a chi non lascia i sacchetti in giro per casa
  • ai supponenti
  • a chi non sa distinguere una Mustang da una Opel
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...