WIR – Quello che c’è tra noi

“Come sempre, il contrasto tra il nostro giardino e quello dei Garrett è estremo: come Dorothy nel Mago di Oz, che esce dal bianco e nero e si ritrova in un mondo in technicolor.”   Samantha con l’H è bella, coi soldi, prende bei voti a scuola e fa la bagnina. A parte il concetto […]

Continua a leggere

WIR – Ferite a Morte

Il titolo sul giornale invece non era tanto grande: «Ragazza sessantaseienne uccisa da venticinque coltellate»… No, scusate è il contrario: venticinque anni, sessantasei coltellate, mi sbaglio sempre. Due coltellate e mezzo per ogni anno della mia breve vita, solo venti dritte al cuore. Ci vuole tempo per dare tutte quelle coltellate, pensate a quanto è […]

Continua a leggere

WIR – Anna

“Ma Pietro non sapeva cosa fosse l’Apocalisse. -é quando muioiono tutti perché Dio ha detto stop. Vi ho dato un gioco e voi lo avete rotto.Vi ho dato un pianeta bellissimo e voi l’avete ridotto una merda.-“ Dal punto di vista alimentare, mi sento pronta ad un’eventuale fine del mondo. Per almeno un paio d’anni […]

Continua a leggere

WIR – La Ragazza Del Treno

    “E’ sepolta sotto una betulla bianca, vicino ai vecchi binari della ferrovia. La tomba è segnalata solo da un mucchietto di pietre, nient’altro. Non volevo attirare l’attenzione sul luogo in cui riposa, ma nemmeno potevo abbandonarla all’oblio. Dormirà in pace, lì; a turbare la sua quiete solo il canto degli uccelli e lo […]

Continua a leggere

WIR – La Corrispondenza

“Ciao, kamikaze. Non sai quanto sono felice che tu adesso sia qui. Chissa perché non t’immagino in casa, davanti al camino. Ti vedo fuori, invece, in riva al lago, o sul terrazzo.”   Se siete donzelle dall’emozione facile, evitate questo libro. Perché vi struggerà da dentro. Se al solo vedere che siete online su whatsapp […]

Continua a leggere