WIR – L’Acustica Perfetta

“Mi sembrava che non avrei potuto amarti più di quanto facevo. Mi sto rendendo conto che forse mi chiedevi solo di guardarti. Di passare più tempo insieme, capire com’eri, accettarti, volerti bene anche quando mi facevi incazzare. Questo, a dire il vero, l’ho sempre fatto. Ti voglio bene anche adesso. Sei sempre stata complicata, Sara. Non è mai stato facile, amarti. Mai.”

thumb_book-lacustica-perfetta-330x330_q95

Quando ti ritrovi a leggere un libro che ha come protagonista una col tuo nome, tu un po’ ti galvanizzi tutta. Poi scopri che quella col tuo nome è una che prende e molla tutto, con un sacco di segreti e silenzi, allora ti galvanizzi un po’ meno.

Stiamo per anni con qualcuno, abbiamo amici da secoli o da poco tempo e pensiamo di conoscerli. Pensiamo che il nostro voler loro bene basti a sapere come sono. Poi spariscono. Senza risposte alle nostre domande,  senza risposte ai nostri messaggi, senza un materializzarsi al nostro cuore.

Questo romanzo un po’ d’ansia la mette, quindi  vedete un po’ voi se rischiare.

 

Consigliato:

  • a chi non soffre d’ansia da abbandono
  • a chi la testa ce la sbatte comunque
  • alle persone onda

Sconsigliato:

  • agli scogli
  • a chi sa sparire, sapendo di far del male
  • a chi dice che ci sarà sempre, ma in realtà no
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...